Indietro

STARDUST MEMORIES: MAURICE BEJART

L’anfiteatro areniano è sempre stato un luogo ideale per grandi spettacoli di balletto: i maggiori danzatori del mondo vi hanno trovato accoglienze strepitose, e così i coreografi, tra essi il più grande, Maurice Béjart, uno dei miti del nostro tempo, uomo di teatro straordinario, personalità affascinante e accattivante. Nel ‘75 è storia la Nona Sinfonia di Beethoven che Béjart e il suo Ballet du XXème, Siècle propongono: funestato alla ‘prima’ da una pioggia scrosciante, in un’Arena stracolma il balletto prosegue e alla fine è il tripudio, con danzatori e spettatori che si applaudono a vicenda. Claudio Capitini ci propone la storica intervista a Maurice Béjart, come sempre narrandola e interpretandola.

In evidenza