Indietro

STARDUST MEMORIES: ENZO JANNACCI

Milanese, famiglia di origini pugliesi, miope, laureato in medicina e medico della Saub con tanto di segreteria telefonica (“questa è la segreteria del dr. Vincenzo Jannacci, potete parlare al mio via… viaaaaaaa”), tifoso sfegatato del Milan, appassionato di arti marziali, discreto jazzista, che però suona con gente come Stan Getz, Mulligan, Baker e Franco Cerri («il mio secondo papà») e che si circonderà sempre da signori musicisti. Artista straordinario e unico. E’ Enzo Jannacci il protagonista di My Generation Stardust Memorie, il racconto che Claudio Capitini fa leggendo e interpretando le interviste tratte dai suoi libri. Una narrazione da non perdere, col contributo di un filmato esclusivo.

In evidenza