Indietro

SMARTWATCH CONTRO ICTUS

Uno studio del Policlinico Campus Bio-Medico di Roma – ateneo quest’anno approdato nel ranking internazionale per la qualità della ricerca – evidenzia il ruolo centrale delle fibrillazioni atriali, un “killer silenzioso”, come segnali di una possibile embolia cerebrale. E conclude che smartwatch intelligenti, dispositivi indossabili nella forma di orologio da polso, capteranno il rischio ictus. Come non voler approfondire? Lo facciamo con Francesco Motolese, neurologo del Policlinico Universitario Campus Bio-Medico e co-autore dello studio.

In evidenza