Indietro

SENZA SANGUE. Incontro con Giovanni Musso, pres. FIDAS

Lo stop per decreto del Governo alle retribuzioni per i medici specializzandi mette a rischio i prelievi del plasma in almeno metà dei centri prelievo, quelli che si appoggiano per i prelievi ai giovani specializzandi. ll decreto a firma dei ministeri di Economia, Salute e Università prevede infatti che gli stessi specializzandi d’ora in avanti lavorino “a titolo gratuito e volontario”. Le associazioni dei donatori insorgono, tra tutte la FIDAS fa sentire la sua voce. Lo fa ai nostri microfoni tramite il presidente nazionale, avvocato Giovanni Musso.

In evidenza