Indietro

ROMEO E GIULIETTA? CENSURATI

Inqualificati censori hanno proibito agli adolescenti la visione della più famosa storia d’amore appunto tra adolescenti, «Romeo e Giulietta» di Shakespeare, nell’ultima versione in scena a Londra e presto a Broadway. Si aggiunge poi il caso degli studenti musulmani esentati dallo studio della Divina Commedia mentre si attende il sequel dei “Promessi sposi” che del romanzo storico di Manzoni sta facendo un’americana in odore anch’essa di tagli censori e manomissioni. Materiale più che sufficiente per chiedere commento e riflessioni al prof. Paolo D’Achille, docente di Linguistica Italiana presso il Dipartimento di Studi Umanistici Università Roma Tre e Presidente dell’Accademia della Crusca, una massima autorità.

In evidenza