REATO DI SOLIDARIETA’

All’alba la polizia fa irruzione nell’abitazione triestina di Gian Andrea Franchi e Lorena Fornasir, sede dell’associazione Linea d’Ombra. Sono sequestrati i telefoni, i libri contabili dell’associazione e diversi altri materiali, alla ricerca di prove per un’imputazione di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Lorena, psicoterapeuta, e suo marito Gian Andrea, 84 anni, professore di filosofia in pensione, hanno messo in piedi un piccolo presidio medico all’esterno della Stazione di Trieste per offrire prima assistenza ai ragazzi che passano il confine con la Croazia. Gian Andrea è l’imputato, sotto accusa per aver svolto attività di solidarietà al confine con la Slovenia, punto nevralgico della rotta balcanica. Il prof. Gian Andrea Franchi è il nostro ospite.

MY GENERATION - Il mondo che cambia - Dal lunedì al venerdì ore 18.30