Indietro

REALTA’ IMMERSIVA E INCLUSIONE

Tra realtà immersiva e pareti virtuali, in classe svaniscono i confini della disabilità. Andiamo a Lecco dove in pieno centro cittadino il Politecnico di Milano usa nuove tecnologie per promuovere l’inclusione motoria fra alunni delle scuole primarie Oberdan e S. Stefano. Come? Ce lo spiega Manuela Galli del Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria del Politecnico, alla guida dell’azione «scuola», come è chiamato il progetto ActiveE³. Con noi anche Luigi Piccinini, responsabile dell’Unità di riabilitazione funzionale all’Irccs Medea di Bosisio Parini.

In evidenza