Indietro

QUEL RENE DI MAIALE. Incontro con Emanuele Cozzi, immunologo dei trapianti

Per la prima volta al mondo, il rene di un maiale geneticamente modificato è stato trapiantato in un uomo di 62 anni al Massachusetts General Hospital di Boston. L’organo è stato modificato geneticamente. In biologia e chirurgia lo si dice xenotrapianto, per dire di un trapianto eseguito con l’utilizzo di organi prelevati a esseri viventi di una specie diversa da quella del ricevente. Ne parliamo con Emanuele Cozzi, professore di Immunologia dei trapianti all’Università di Padova.

In evidenza