Indietro

IL CASO CITROBACTER. Intervista esclusiva a Massimo Franchi, dir. Dip. Materno infantile AOUI Verona

Un nuovo allarme citrobacter ha colpito il reparto di terapia intensiva neonatale nella struttura ospedaliera veronese di Borgo Trento che ospita il Dipartimento Materno-Infantile. Tre bambini nati prematuri sono stati trovati positivi al microscopico patogeno (due si sono negativizzati). Esperti al lavoro per capire se si tratta degli stessi microrganismi che tra il 2018 e il 2020 contagiarono quasi un centinaio di piccoli causando 4 morti (e forme di disabilità in una decina di bimbi). Ma come stanno le cose? In un’intervista esclusiva risponde Massimo Franchi, direttore Dipartimento Materno infantile dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Verona e Direttore di Ostetricia e Ginecologia.

In evidenza